Batteri

I batteri sono microrganismi, esseri viventi piccolissimi con dimensioni nell’ordine del millesimo di millimetro. Anche se non li possiamo vedere ad occhio nudo, i batteri sono ovunque, nel nostro corpo e in tutto l’ambiente che ci circonda; alcuni di essi vivono addirittura negli ambienti più inospitali, come i fondali oceaneci o i ghiacciai. Oltre ad essere onnipresenti, i batteri sono anche le forme viventi più diffuse sulla Terra, tanto che in un solo cucchiaio di terreno se ne possono trovare fino a 10.000 miliardi.

Spesso, i batteri sono associati al sudiciume o a determinate malattie, ma in realtà molti di essi sono particolarmente utili all’uomo; pensiamo, ad esempio, ai batteri che consentono la produzione dello yogurt, o a quelli che costituiscono la flora simbionte intestinale.

TIPO DI ORGANISMO: procariote, solitamente unicellulare.

DIMENSIONI: sono nell’ordine del micrometro, che è la milionesima parte del metro; in genere oscillano tra 0,2 e 10 µm;

FORMA: varia in relazione al tipo di batterio considerato:

-cocco: sferica

-bacillo: a bastoncello

-vibrioni: a virgola (presentano una curvatura)

-spirilli: a spirale (forma ad elica cilindrica a passo ampio)

-spirocheta: a cavatappi (sinusoidi a passo molto breve)

RIPRODUZIONE: generalmente asessuata, per divisione semplice (o scissione binaria); ogni batterio

(cellula madre) si scinde in due unità, dando origine a due cellule figlie identiche all’originale. Durante questo processo si possono formare degli aggregati batterici, da cui originano colonie costituite da cellule diverse per numero e posizione:

– DIPLOCOCCHI: batteri associati due a due

– STREPTOCOCCHI: a catenella

– TETRADI: gruppi di quattro cellule

– SARCINE: otto cocchi a forma di cubo

– STAFILOCOCCHI: a grappolo

La riproduzione batterica avviene in due fasi distinte:

– incremento delle dimensioni del batterio, che sintetizza e sviluppa le varie strutture cellulari;

– divisione della cellula madre per originare due cellule figlie.